Edicola funeraria: cos’è e normativa

In caso di decesso raggiungiamo in loco: la_simonetta@libero.it | 24/7 0234532166 (h24) Cordoglio Digitale

C

Edicola funeraria: cos’è e normativa

4 Ottobre 2022
Edicola funeraria: cos’è e normativa

Sai cos’è l’edicola funeraria?

Magari ne hai sentito parlare e vuoi approfondire il tutto, oppure hai già idea di richiedere la realizzazione di un’edicola funeraria per te e la tua famiglia, ma preferisci avere prima maggiori informazioni in merito.

In entrambi i casi, sei nel posto giusto.

Qui, infatti, parleremo proprio delle edicole funerarie, fornendoti maggiori dettagli non solo su cosa sono, a cosa servono e come si differenziano, ma anche sul loro costo e sulle normative che devono rispettare per essere in regola.

Per ogni dubbio o richiesta in merito, puoi rivolgerti alla nostra agenzia Onoranze Funebri La Simonetta dal 1946. Vantiamo tanti anni di esperienza nella realizzazione di opere cimiteriali, tra cui proprio le edicole funerarie.

Cos’è un’edicola funeraria?

In ambito architettonico, il termine “edicola” deriva dal latino “aedicula” (letteralmente “tempietto”) e viene utilizzato per indicare delle strutture di dimensioni generalmente ridotte costruite in origine a scopo votivo e contenitivo. In tempi antichi, infatti, le edicole erano considerate dei piccoli templi all’interno dei quali venivano collocate statue e reliquie di una divinità.

Le edicole funerarie come le intendiamo comunemente oggi non si discostano molto da questo significato: sono infatti dei piccoli edifici, situati soprattutto all’interno dei cimiteri, dentro i quali dimora ciò che resta dell’individuo dopo la sua scomparsa terrena.

Le edicole funerarie contengono infatti cinerari, ossari e loculi, ma, oltre ad ospitare la persona defunta. Permettono anche il raccoglimento dei suoi parenti e cari ancora in vita, i quali all’interno di essa possono trovare un momento di intimo raccoglimento da condividere idealmente con la memoria di chi non c’è più.

Tra i sinonimi con cui possiamo sentire chiamare le edicole funerarie troviamo soprattutto il termine “edicole di famiglia”, il quale non è scelto a caso, bensì per i motivi che vedremo qui di seguito.

Perché si chiamano anche “edicole di famiglia”?

edicola funeraria milano

Come abbiamo accennato prima, le edicole funerarie vengono comunemente definite anche “edicole di famiglia”. Questo per un motivo molto semplice: sono infatti generalmente pensate e realizzate non per contenere i resti di un solo individuo, bensì, come si può intendere dal nome, di un’intera famiglia.

La morte, sin dall’alba dei tempi, rappresenta il momento più spaventoso nella vita di un individuo, in quanto porta con sé il nulla eterno. Per scongiurare il senso di solitudine che un pensiero del genere inevitabilmente provoca, molti individui scelgono di optare, quando ancora sono in vita, di realizzare un’edicola di famiglia, che ospiterà se stessi e i loro cari quando verrà il momento.

L’idea di essere sepolti tutti insieme, simbolicamente “sotto il medesimo tetto”, infonde dunque un certo sollievo, dal momento che offre la consolazione di poter rimanere insieme anche dopo l’avvento della morte.

Per certi aspetti simile all’edicola di famiglia è la cappella cimiteriale. Questi due termini sono spesso usati l’uno al posto dell’altro, ma ciò non è propriamente corretto.

Pur avendo il medesimo scopo, infatti, le edicole sono di dimensioni nettamente inferiori rispetto alle cappelle, e sono anche di fattura più semplice.

Quanto può costare un’edicola funeraria?

costo edicola funeraria

Come spesso accade in questi ambiti, le edicole funerarie non hanno un prezzo fisso e costante, in quanto il costo è soggetto a variazioni che dipendono da numerosi fattori, quali ad esempio le dimensioni, i materiali utilizzati, il lavoro della manodopera e ancora la presenza di ornamenti, accessori e vari tipi di rifiniture.

Facendo però una media del costo delle edicole di famiglia in Italia, possiamo dire che il prezzo si aggira intorno ai 4000 euro.

Noi di Onoranze Funebri La Simonetta dal 1946 proponiamo ai nostri clienti delle edicole funerarie di mirabile fattura, realizzate con estrema cura e professionalità, in vendita a partire da 2000 Euro.

Quali sono le tipologie di edicola funeraria?

Le edicole funerarie non sono tutte uguali: più che sulle dimensioni e sull’aspetto estetico finale, tuttavia, le differenze principali riguardano il tipo di materiali utilizzati per la loro progettazione e le relative tecniche costruttive.

In questo senso, le edicole funerarie si suddividono in:

  • Edicole funerarie in muratura, con struttura portante in mattoni a vista o intonacati;
  • Edicole funerarie in cemento, con rivestimenti in marmo oppure in pietra, eleganti ma più costose;
  • Edicole funerarie prefabbricate, meno ricercate dal punto di vista estetico e di conseguenza più economiche, formate da un insieme di moduli prefabbricati (realizzati in cemento o marmo).

Cosa dice la normativa riguardo alle edicole funerarie?

Nella realizzazione di un’edicola funeraria, per non incorrere in guai anche seri con la giustizia, è importante tener conto dei requisiti costruttivi e delle specifiche tecniche che fanno riferimento all’articolo 76 del dpr 285/1990.

Questi dettami, riassumendoli brevemente, stabiliscono le seguenti norme:

  • Ogni feretro deve essere disposto, in fase di tumulazione, distanziato rispetto agli altri (deve cioè venir collocato in loculi, tumuli o nicchie separati da quelli già occupati da altre salme);
  • I loculi atti a ospitare i feretri possono essere collocati su più piani tra loro sovrapposti;
  • Ogni loculo deve avere uno spazio esterno che rimanga sempre libero per permettere l’accesso diretto al feretro;
  • L’opera edilizia e il loculo al suo interno, indipendentemente dalla tipologia e dai materiali usati per la costruzione, devono rispettare i requisiti in ambito edilizio inerenti alla resistenza delle strutture, in particolare laddove la zona di collocamento fosse a rischio sismico;
  • Le solette orizzontali devo essere realizzate in modo tale da riuscire a sopportare un sovraccarico pari ad almeno 250 Kg/mq;
  • Le pareti dei loculi devono avere caratteristiche di impermeabilità sia ai liquidi sia ai gas;
  • I piani di appoggio dei feretri devono presentare un’inclinazione verso l’interno al fine di impedire la perdita e la dispersione di liquidi;
  • La chiusura del tumulo deve essere ermetica e possedere proprietà di resistenza meccanica (può essere realizzata in pietra, in cemento armato o in altri materiali in grado però di rispettare tali precisi requisiti).

La costruzione di un’edicola funeraria, inoltre, come tutte le altre opere cimiteriali, deve sottostare anche alle norme che regolano l’attività edilizia all’interno del cimitero, con particolare riferimento al Regolamento di Polizia Mortuaria, alla Circolare del Ministero della Sanità, ai piani ed ai regolamenti cimiteriali del comune di appartenenza.

Come può essere il progetto di un’edicola funeraria?

edicola funeraria

Un’edicola funeraria che funge da prototipo può ad esempio avere una pianta rettangolare con sviluppo verticale (dimensioni 4×6 metri), il che le conferisce un senso di imponenza e maestosità.

La costruzione presenta poi una struttura esterna in mattoni intonacati sul cui lato anteriore è riportato il nome della famiglia, mentre la chiusura ermetica è garantita da una spessa lastra in pietra naturale.

L’accesso all’edicola è permesso da una porta d’ingresso in vetro temprato, circondata sul lato destro e su quello sinistro da due colonne in marmo bianco con capitello in stile dorico.

L’interno si presenta intimo e raccolto, e la struttura stessa nella sua interezza appare elegante e solenne.
L’edicola è realizzata nel pieno rispetto delle norme previste dal piano regolatore cimiteriale.

image of onoralasimonetta

Onoranze Funebri La Simonetta

Siamo un'agenzia di onoranze funebri che opera a Milano ed hinterland dal 1946. Da oltre 70 anni offriamo servizi funerari ai nostri clienti, nel rispetto delle loro volontà e coscienti delle loro emozioni.

Compila il form per avere maggiori informazioni

Ti ricontatteremo immediatamente per offrirti la migliore soluzione possibile.
Siamo attivi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Articoli correlati

Come ci si comporta quando muore un parente o amico di nostra conoscenza?

Come ci si comporta quando muore un...

26 Novembre 2022

È impossibile comprendere cosa si prova quando si muore, ma risulta spesso molto difficile anche sa...
Continua
È possibile conservare l’urna a casa con i resti del defunto?

È possibile conservare l’urn...

17 Novembre 2022

Quando una persona cara muore, si è d’improvviso messi di fronte a una tremenda verità: sape...
Continua
Disponibilità h24
× Possiamo aiutarti?