Perché una bara può esplodere? - Onoranze Funebri La Simonetta Dal 1946

In caso di decesso raggiungiamo in loco: info@onoranzefunebrilasimonetta.it | 24/7 348 1749382 Cordoglio Digitale

C

Perché una bara può esplodere?

13 Febbraio 2022
Perché una bara può esplodere?

Ti è mai capitato di vedere una bara esplodere? E ti sei mai chiesto perché?

Nel nostro Paese, dove è fortemente radicato il cristianesimo, si ha la tendenza a conservare il corpo di un defunto piuttosto che a bruciarlo. Questo fattore culturale, unito al fatto che le persone fanno fatica a separarsi da ciò che hanno amato, porta molti a prediligere la sepoltura alla cremazione.

Questo attaccamento è stato acuito da uno stile di vita sempre più materiale. Nessuno di noi, infatti, si libera a cuor leggero di quegli oggetti che gli ricordano l’infanzia, dei doni ricevuti ed è molto difficile anche lasciar andare il corpo di un proprio caro. 

Da ciò è sorta la necessità di creare delle bare sempre più resistenti, che fossero in grado di proteggere un corpo dalla decomposizione il più a lungo possibile. Per questo motivo sono state create bare altamente isolanti. 

Ma c’è un problema

È possibile proteggere un corpo in decomposizione dagli agenti esterni (almeno per un po’), ma non è possibile proteggerlo da se stesso

Ecco perché una bara può esplodere.

Questa possibilità è remota, anche se può capitare quando le bare vengono costruite con materiali scadenti oppure se hanno delle valvole di sfiato difettose. La valvola di sfiato della bara, infatti, è stata ideata per impedirle di esplodere. 

Noi di Onoranze Funebri La Simonetta dal 1946 siamo particolarmente attenti alla qualità di ogni singolo prodotto, che curiamo in ogni dettaglio proprio per evitare questo spiacevole e inquietante incidente. Puoi trovare un approfondimento sui materiali e gli accessori che utilizziamo direttamente nel catalogo delle bare, per renderti conto in prima persona della loro sicurezza. 

Ma adesso, cerchiamo di capire perché una bara può esplodere e come evitarlo

L’episodio del cimitero dell’Aquila

cimitero

Come possiamo dire, contro ogni ragionevole dubbio, che una bara può esplodere? Perché esistono dei precedenti. Uno è proprio quello che ha interessato il cimitero dell’Aquila recentemente.

A metà di agosto del 2021, il loculario del cimitero è stato chiuso per alcuni giorni perché una bara è esplosa all’interno di un loculo. A seguito di questo inaspettato episodio, è intervenuta l’Azienda sanitaria locale per mettere in sicurezza l’area dal punto di vista igienico, permettendo così ai visitatori degli altri loculi di accedere all’area. Il feretro esploso è stato poi recuperato per essere sostituito e successivamente tumulato. 

Si tratta di un episodio molto raro, di cui per fortuna non si legge tutti i giorni sui giornali. Tuttavia, può succedere. Cerchiamo adesso di capire come avviene la decomposizione cadaverica in bara e, di conseguenza, perché una bara può esplodere. 

Quali sono le cause che portano all’esplosione della bara

bare funebri

Prima di studiare nello specifico le cause per cui una bara esplode, è importante capire la differenza tra i diversi prodotti che puoi acquistare presso un’agenzia funebre, la quale si occupa di cremazione, inumazione e tumulazione delle ceneri e dei corpi. 

In primis, esiste una differenza tra bara e cassa. La cassa da morto è più snella e leggera, viene costruita con legni morbidi e ha meno fronzoli perché viene bruciata con il corpo durante la cremazione. La bara è invece destinata alla sepoltura, quindi a durare nel tempo. Viene costruita con legni più massicci, decorata con accessori pregiati e rivestita di zinco. Quest’ultima caratteristica, infatti, è quella che permette al corpo di decomporsi correttamente, prevenendo la mummificazione e la produzione di cattivi odori.

Tuttavia, anche la decomposizione nella bara in zinco può portare all’esplosione della stessa. 

Le cause sono un mix di fattori biologici, ambientali e umani: 

  • Processo di decomposizione: al momento della morte le cellule del corpo iniziano a disintegrarsi, questo avviene sia se il corpo rimane all’ossigeno sia nel momento in cui l’ossigeno termina perché contribuiscono organismi anaerobi che producono gas e acidi organici mentre sciolgono i tessuti molli; 
  • Calore: il calore esterno accelera la decomposizione del corpo e i gas non escono correttamente dalla valvola (non è un caso che la bara nel cimitero dell’Aquila sia esplosa ad agosto, il mese più caldo dell’anno);
  • Materiali inadatti: una bara ben progettata permettere una corretta decomposizione mentre, se il corpo è contenuto in uno spazio inadatto a questo processo, i gas prodotti saturano l’ambiente fino a far esplodere la bara, e ciò può dipendere sia da materiali di scarsa qualità sia da una valvola difettosa.

Non è necessario chiedersi se è meglio la cremazione e quanto costa farsi cremare per ovviare al problema, basta ricevere un prodotto adatto alla sepoltura. 

Hai capito perché è importante rivolgersi solo ad agenzie funebri che offrono servizi di qualità?

Ora che sai perché una bara può esplodere sai anche che la scelta di un buon prodotto fa la differenza. La bara è diversa dagli altri prodotti funebri come, ad esempio, i fiori per il funerale. Non deve piacerti solamente dal punto di vista estetico, ma deve anche essere sicura. 

Il problema dell’esplosione della bara non deriva solamente dalla biologia, perché i prodotti funebri moderni sono pensati per prevenire l’inconveniente. Il vero problema sono le agenzie funebri disoneste. Prima di affidarti a un’impresa studiane la storia, approfondisci i materiali che usa e basati sulle recensioni dei clienti. Questi elementi devono sempre essere trasparenti per orientare la tua decisione. 

Noi di Onoranze Funebri La Simonetta dal 1946 lavoriamo sul territorio milanese e la stessa cura che mettiamo nei dettagli oggi è la stessa che caratterizzava i nostri primi lavori. Siamo chiari fin da subito sugli strumenti e i metodi utilizzati per la creazione dei prodotti e cerchiamo di mediare tra le ultime volontà del defunto, le esigenze della famiglia e le questioni di praticità

Come esperti del settore ti consigliamo quale tipologia di bara è migliore per una certa pratica, scegliendo ottimi materiali e facendoli lavorare ad artigiani. Sappiamo quanto sia difficile il momento della morte per chi rimane in vita, per questo vogliamo evitare di aggravarlo ulteriormente con spiacevoli incidenti che si possono facilmente evitare. 

Contattaci subito per ricevere informazioni sulla bara funebre che vorresti costruire per il tuo caro estinto o per richiedere direttamente un preventivo gratuito. 

image of onoralasimonetta

Onoranze Funebri La Simonetta

Siamo un'agenzia di onoranze funebri che opera a Milano ed hinterland dal 1946. Da oltre 70 anni offriamo servizi funerari ai nostri clienti, nel rispetto delle loro volontà e coscienti delle loro emozioni.

Compila il form per avere maggiori informazioni

Ti ricontatteremo immediatamente per offrirti la migliore soluzione possibile.
Siamo attivi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Articoli correlati

Il ruolo del medico dopo la morte di un paziente

Il ruolo del medico dopo la morte d...

26 Aprile 2022

Quando si parla della morte di qualcuno o di un paziente si pensa che le persone più importanti sia...
Continua
Si possono celebrare i funerali il giorno di Pasqua?

Si possono celebrare i funerali il ...

17 Aprile 2022

Il periodo della Pasqua, chiamato anche Triduo pasquale, è un arco temporale che comprende la sera ...
Continua
Disponibilità 24/7