Casa funeraria: cos'è e perché sceglierla - Onoranze Funebri La Simonetta Dal 1946

In caso di decesso raggiungiamo in loco: info@onoranzefunebrilasimonetta.it | 24/7 348 1749382 Cordoglio Digitale

C

Casa funeraria: cos’è e perché sceglierla

4 Luglio 2021
Casa funeraria: cos’è e perché sceglierla

Vuoi avere maggiori informazioni sulla casa funeraria? Ottimo. Ti diciamo subito che la nostra si trova a Nova Milanese, in via Evangelista Torricelli 1 ed è completamente gratuita. Scopri di più sulla pagina servizi della casa funeraria cliccando qui sotto.

Nel momento in cui una persona cara scompare, amici e parenti desiderano più di ogni altra cosa dargli un estremo saluto. Rimanere in compagnia del defunto ancora qualche istante prima che il suo corpo parta per la sepoltura o la cremazione delle ceneri non è solo un rituale fortemente radicato nella nostra cultura, ma è una vera e propria esigenza.

L’estremo saluto al defunto veniva storicamente dato all’interno della casa nella quale era vissuto attraverso l’allestimento della camera ardente. Tuttavia, le moderne esigenze della società hanno spinto la popolazione a vivere spesso in case dagli spazi piccoli, inadatte a ospitare un cospicuo via vai di persone.

Da qui è nata l’esigenza di disporre di uno spazio esterno alla casa ma appropriato per il commiato. Stiamo parlando della casa funeraria.

Chi deve accomiatarsi da una persona che è stata importante in vita ha bisogno di un ambiente tranquillo e silenzioso, ma anche accogliente e quasi familiare. I visitatori devono sentirsi a proprio agio e desiderare di trascorrere in questo luogo quanto più tempo possibile.

La pratica, anche detta Funeral Home, ha un’origine tipicamente americana ed è stata perfezionata per rendere omaggio alle persone che non professano una particolare religione.

Per i cristiani, infatti, l’ultimo saluto spesso avviene in chiesa durante la messa celebrata per l’evento. Tuttavia, anche nel nostro Paese, sono sempre di più coloro che professano credi differenti o che non ne seguono alcuno e anche loro, esattamente come tutti gli altri, necessitano di uno spazio consono alla visita di parenti e amici.

Nella casa funeraria avvengono una pluralità di riti che vanno dal commiato alla preparazione del feretro per il trasporto. Scopriamo insieme cos’è la casa funeraria, qual è la normativa in vigore nel nostro Paese e che peso ha nel preventivo per un funerale.

Cos’è la casa funeraria

Come abbiamo accennato, quella della casa funeraria è una consuetudine americana oggi particolarmente apprezzata anche in Italia. Così si allestisce un ambiente, diverso dalla dimora del defunto, dall’ospedale o dal luogo di culto, in cui deporre la salma per l’estremo saluto.

Infatti, nel momento in cui le case sono piccole e gli ospedali asettici, la popolazione sente l’esigenza di uno spazio in cui mantenere la salma nelle giuste condizioni igienico-sanitarie ma che sia al contempo elegante e accogliente.

La casa funeraria è un ambiente spazioso ma anche intimo, che permette di contenere numerose persone (con ingressi scaglionati durante il periodo pandemico) e abbastanza tranquilla da permettere una veglia funebre.

Si tratta quindi di un ambiente deputato appositamente al rito del commiato, con elementi e dettagli pensati appositamente per accogliere la bara ancora aperta con il defunto.

È uno spazio che permette sia di ospitare in modo consono la persona defunta sia i visitatori. Inoltre è silenzioso, cosa che spesso una casa non è, soprattutto se si trova in una zona molto trafficata.

La famiglia può effettuare particolari richieste, esattamente come avverrebbe per l’allestimento della camera ardente in casa.

L’obiettivo è quello di far sentire il defunto e i visitatori a proprio agio come se si trovassero in un’abitazione ma, al tempo stesso, disponendo di tutti i comfort pensati per un ambiente adibito a uno scopo ben preciso.

Ciò significa, molto spesso, che la casa funeraria dispone non solo della sala per il commiato ma anche di altri ambienti come una sala minore per il rinfresco dove mangiare e bere qualcosa durante le diverse ore di veglia.

Cosa dice la normativa in merito alla casa funeraria

casa funeraria

La normativa di riferimento è il Decreto del Presidente della Repubblica datato 14 gennaio 1997. Al suo interno sono stati definiti i requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi richiesti per l’esercizio delle attività sanitarie da parte delle strutture pubbliche e private.

Nel Decreto vengono tracciate le linee guida relative al “servizio mortuario”, il quale deve “disporre di spazi per la sosta e la preparazione delle salme e di una camera ardente”.

Oltre alla previsione di un accesso dall’esterno per garantire il corretto flusso dei visitatori, sono stati previsti diversi requisiti.

Tra i requisiti minimi strutturali si leggono:

  • Locale per osservazione/sosta delle salme;
  • Camera ardente;
  • Locale per la preparazione del personale;
  • Servizi igienici per il personale;
  • Servizi igienici per i parenti;
  • Sala per le onoranze funebri al feretro;
  • Deposito per il materiale.

Proseguendo, si trovano citati anche i requisiti minimi impiantistici. In particolare, “il servizio mortuario deve essere dotato di condizionamento ambientale che assicuri le seguenti caratteristiche igrometriche”:

  • Temperatura interna invernale ed estiva non superiore a 18°C per i locali con presenza di salme;
  • Umidità relativa 60% + – 5;
  • N. ricambi aria/ora esterna 15 v/h.

Infine, come dotazione impiantistica, deve essere presente un impianto di illuminazione d’emergenza.

Questo significa che la casa funeraria è una struttura privata che viene messa a disposizione e gestita da professionisti dell’attività funebre.

Noi di Onoranze Funebri La Simonetta dal 1946 sappiamo quanto sia importante per i parenti di un defunto avere a disposizione uno spazio accogliente pensato appositamente per favorire un estremo saluto sereno e dignitoso. Per questo motivo mettiamo a disposizione una casa funeraria a Milano per coloro che decidono di appoggiarsi a noi nella realizzazione della cerimonia.

La casa funeraria non può essere gestita da soggetti non autorizzati allo svolgimento dell’attività funebre.

Qual è la differenza tra casa funeraria e casa del commiato

Quando ci si informa sull’organizzazione del funerale si incappa in tantissimi termini nuovi che a una prima impressione potrebbero apparire sinonimi. In alcuni casi è così, ma in altri non lo è ed è ciò che accade per la casa funeraria e la casa del commiato.

Abbiamo già ampiamente spiegato cosa sia una casa funeraria, perciò lo riassumeremo soltanto per comprendere meglio quali siano le due differenze tra questi luoghi. In estrema sintesi, la casa funeraria è una struttura privata di cui i parenti del defunto possono fare richiesta per sfruttare i comfort e i servizi presenti al suo interno mentre la salma è ancora visibile all’interno della bara.

È quindi chiaro il motivo per cui un tale ambiente debba rispettare delle precise normative in termini di impianti, sicurezza e igiene.

La sala del commiato, diversamente, è una stanza specifica che può essere compresa all’interno della casa funeraria ma anche in un altro ambiente sia pubblico che privato. Si tratta del luogo in cui vengono ricevuti i visitatori che vogliono porgere l’estremo saluto al defunto la cui salma può essere visibile solo nel caso in cui la sala si trovi all’interno della casa funeraria.

Quest’ultimo ambiente è quindi un punto di stazionamento prima che il feretro venga portato in chiesa, se il defunto era credente, oppure al cimitero o al crematorio. Essendo adibito alla custodia di un feretro già chiuso non deve rispettare tutte le stringenti norme previste per la casa funeraria.

A cosa serve la casa funeraria

Abbiamo già accennato al fatto che, all’interno della casa funeraria, vengono espletate tutta una serie di attività diverse.

Prima di tutto, grazie all’ausilio della famiglia o dei parenti più stretti, gli impresari funebri possono procedere alla vestizione della salma.

Nel caso in cui il corpo abbia subito qualche deturpazione, è possibile richiedere anche la tanatoprassi. Consiste in un trattamento effettuato post mortem sul corpo del defunto volto a renderlo esteticamente più presentabile, soprattutto nel caso in cui abbia subito un incidente.

Quando la salma è pronta, viene esposta all’interno della bara e viene qui conservata a cassa aperta per permettere un ultimo saluto ai visitatori.

Tuttavia, la casa funeraria non serve solo a questo. I comfort al suo interno sono pensati per permettere a parenti e amici anche lunghe permanenze. Questo ambiente dispone infatti di uno spazio climatizzato con annesso salotto privato in cui i visitatori possono sedersi e rilassandosi, concedendosi un piccolo break mangiando, bevendo e utilizzando i servizi igienici.

In base alla grandezza della casa funeraria possono essere presenti più o meno spazi, sia al chiuso che all’aperto per garantire il massimo comfort a chi sceglie di usufruire di questo servizio aggiuntivo.

In questo ambiente vengono infine assolte le esequie funebri con preghiera del ministro di culto in caso di cerimonia religiosa. Alla fine di questa fase, se prevista, la bara viene chiusa e il feretro viene preparato per il trasporto verso la chiesa, il cimitero oppure il crematorio.

La scelta della casa funeraria è infatti aggiuntiva rispetto all’allestimento della più semplice camera ardente. È un’opzione particolarmente apprezzata da chi sceglie la formula del funerale completo. Tuttavia, si tratta di un ambiente tanto importante che, secondo noi, tutti dovrebbero poterne beneficiare.

Quanto costa la casa funeraria

casa funeraria

Benché si tratti di un servizio a dir poco essenziale molte imprese funebri fanno pagare la casa funeraria, a prezzi anche salati, rendendolo così un extra adatto solo a chi sceglie funerali di lusso.

Trattandosi di un ambiente creato appositamente per lo scopo, con determinati impianti e requisiti che devono ciclicamente controllati, ciò le rende esclusive.

In Italia l’affitto di una casa funeraria può variare dai 200 fino ai 500 euro. Il costo dipende dalla lunghezza del periodo temporale in cui la si desidera affittare e dalle sue dotazioni. Inoltre, alcune agenzie funebri fanno pagare degli extra nel momento in cui vengono richieste prestazioni particolari.

Questa politica, purtroppo, costringe le persone che desiderano realizzare un funerale low cost a rinunciare al comfort di una casa funeraria. L’unica opzione rimane optare per l’allestimento della camera ardente in un’abitazione non consona all’accoglienza di molti visitatori oppure in ospedale (nel caso in cui il decesso sia avvenuto in questa sede).

Diversamente, noi di Onoranze Funebri La Simonetta dal 1946 amiamo rispondere il più possibile alle esigenze e alle aspettative dei nostri clienti. Con oltre settant’anni di esperienza alle spalle sappiamo quanto sia difficile per familiari e amici affrontare la perdita di una persona casa, questo è il motivo per cui non vogliamo appesantire il costo del funerale di un’ulteriore voce per la casa funeraria.

Disponiamo di una nostra casa funeraria, completamente gratuita, dotata di una camera ardente dove viene posizionata la salma per il commiato e di una zona living per le pause di relax. Inoltre, mettiamo a disposizione la sala del commiato anche per celebrazioni diverse da quelle religiose, ossia per i funerali laici.  

Allestisci la casa funeraria con Onoranze Funebri La Simonetta

La nostra casa funeraria si trova in via Evangelista Torricelli 1 a Nova Milanese. Il comune di Nova Milanese si trova a pochi chilometri da Milano, sul confine con la Brianza. Si tratta di una tranquilla zona dell’alta Pianura Padana.

Anticamente pare che fosse attraversato dalla via chiamata Mediolanum-Bellasium che collega Milano a Bellagio. Il nome “Nova” pare derivi proprio dal fatto che la cittadina si trova a nove chilometri dal capoluogo della Lombardia percorrendo questa strada. Altre interpretazioni invece le attribuiscono questo nome in quanto di più recente costruzione rispetto ad altri agglomerati urbani vicini ma più antichi.

Molto interessanti in zona sono anche i monumenti religiosi tra cui spicca l’edificio rurale della Chiesa della Beata Vergine Assunta che pare risalga addirittura al VII secolo.

Abbiamo scelto appositamente questa zona per la sua tranquillità, requisito indispensabile per il luogo che deve ospitare una casa funeraria.

Nel caso in cui tu voglia usufruire di questo servizio a Nova Milanese, ricordiamo che il suo uso è gratuito per i nostri clienti qualunque sia il pacchetto scelto per il funerale.

Dato che amiamo soddisfare appieno chi si affida a noi e accompagnarlo nel miglior modo possibile in questo doloroso e arduo percorso, se hai esigenza di allestire una casa funeraria in un altro luogo nei pressi di Milano città puoi contattarci e troveremo la soluzione migliore in base al budget che hai stanziato per il funerale.

Scrivici subito compilando il form presente sulla pagina per organizzare l’allestimento della casa funeraria in onore della tua persona cara scomparsa. Siamo a tua completa disposizione per organizzare esattamente il funerale che desideri.

image of onoralasimonetta

Onoranze Funebri La Simonetta

Siamo un'agenzia di onoranze funebri che opera a Milano ed hinterland dal 1946. Da oltre 70 anni offriamo servizi funerari ai nostri clienti, nel rispetto delle loro volontà e coscienti delle loro emozioni.

Compila il form per avere maggiori informazioni

Ti ricontatteremo immediatamente per offrirti la migliore soluzione possibile.
Siamo attivi 24 ore su 24 e 7 giorni su 7.

Articoli correlati

Rito funebre: cos’è e come organizzarlo

Rito funebre: cos’è e come o...

26 Luglio 2021

Quando parliamo di rito funebre ogni persona della terra immagina, nella sua mente, qualcosa di ben ...
Continua
Fiori per funerale: costo e tipologie

Fiori per funerale: costo e tipolog...

17 Luglio 2021

I fiori per funerale sono un elemento essenziale in tutte le cerimonie laiche o religiose, da orient...
Continua
Disponibilità 24/7